Biemme - BCS

TOYS MILANO PLUS

Ampia offerta di veicoli per bambini

Biemme è nata nel 1945 come produttore di accessori per biciclette; con il tempo si è specializzata nel giocattolo, in particolare in prodotti in metallo, tra cui automobiline a pedali in latta, per passare negli anni Settanta alla produzione di macchine, moto, tricicli e primipassi in plastica a iniezione. Negli anni Ottanta si aggiunse la proposta di articoli prima infanzia a marchio Pierre Cardin. L’azienda arrivò a occupare 80.000 metri quadrati con 1.000 dipendenti e filiali in Argentina, Brasile e Messico.

Seguirono diversi cambiamenti: specialmente, con l’avvento della Cina produrre in Italia diventava sempre meno conveniente,

racconta Nicola Gaiani, amministratore.

Attualmente siamo un’azienda commerciale, BCS srl, che importa automobiline, ride-on, ride-in, primipassi e tricicli dall’Estremo Oriente, dalla Turchia e da alcuni paesi dell’Unione Europea. Abbiamo anche una linea di giochi outdoor (altalene, scivoli, casette eccetera, in plastica soffiata o a iniezione). Continuiamo a produrre in Italia gli storici primipassi Coccinella e Bruco e il triciclo Flash e soprattutto i nostri Bob a Due e Bob Bimbo, interamente “made in Italy”, che sono il fiore all’occhiello dell’azienda. Commercialmente, la nostra linea di punta è rappresentata dai veicoli elettrici 12 Volt con radiocomando, per le quali vantiamo licenze prestigiose come Mercedes, Audi, BMW, Aprilia, Piaggio, Ducati e Kawasaki.

La pandemia ha avuto i suoi effetti sull’azienda, il cui fatturato nel 2019 era cresciuto del 17%:

L’anno scorso abbiamo avuto paura, con la merce che arrivava e tutti i negozianti chiusi,

riferisce Gaiani.

Nei mesi del lockdown ci ha aiutato Amazon, con cui abitualmente operiamo poco per tutelare i nostri clienti, 350 circa, grossisti e dettaglianti con i quali abbiamo rapporti molto stretti. Il 2020 si è chiuso con un +3%. Abbiamo rinegoziato gli ordini in base alle necessità dei clienti e, malgrado i costi dei container saliti alle stelle, abbiamo continuato a importare aumentando i prezzi con gradualità. C’è stato tanto sell-in e ora dobbiamo verificare il sell-out alla luce degli aumenti.

Biemme:

Noi abbiamo sempre avuto a cuore il valore del giocattolo e il suo significato.

Scegliamo giocattoli progettati per favorire nel bambino la coordinazione, la comprensione del proprio corpo e lo sviluppo psicomotorio. Inducendo uno sviluppo cognitivo quale positiva esperienza di controllo della realtà:

“So come funziona, lo posso usare …”

Sviluppando l’apprendimento attraverso il gioco in quanto rappresentazione: il bambino simulando l’adulto sperimenta l’esistente.

Il bambino è stimolato in questo modo a relazionarsi positivamente con lo spazio e con il movimento.